Comune di Nerviano

P.zza Manzoni, 14 - 20014
Telefono e Posta Elettronica  |  Tesoreria
Codice Fiscale/Partita IVA 00864790159
Codice Belfiore F874 - Codice Istat 015154
Questo articolo � stato letto 800 volte
Pubblicato il: 05/09/2018   
Gruppo Lettura

FAHRENHEIT 451: PER UNA CELEBRAZIONE DELL'AMORE FAMIGLIARE

FAHRENHEIT 451: PER UNA CELEBRAZIONE DELL'AMORE FAMIGLIARE
FAHRENHEIT 451: PER UNA CELEBRAZIONE DELL'AMORE FAMIGLIARE

Un Gruppo di Lettura (GdL) è formato da persone che leggono un libro insieme. La lettura dei partecipanti a un GdL è silenziosa e privata. Poi viene condivisa: si parla del libro, se ne approfondiscono i temi, si condividono le emozioni provate. Il GdL valorizza la lettura e la discussione come strumento di apertura agli altri e di dialogo tra diverse visioni e scritture del mondo.

Il tema del nostro Gruppo di Lettura FAHREHEIT 451 per quest'anno è: PER UNA CELEBRAZIONE DELL'AMORE FAMIGLIARE

Prima di qualsiasi interrogativo cosmico sulla natura di Dio e dell’Uomo, altre domande più concrete e di carattere molto più personale sorgono in ciascuno di noi. “Da dove vengo?”, “Dove mi hanno preso?”, “A chi appartengo?”. Chiediamo questo prima che ci sia possibile pensare di chiedere: “Chi sono?”. Seguono altre domande, meno spesso formulate ma vagamente sospettate, come: “Che cosa accadeva tra i miei genitori prima e durante la mia nascita?”. Cioè, sono la conseguenza di un casuale rapporto sessuale o che cosa pensavano di fare i miei genitori?”. “Dov’ero prima di essere questo me stesso?”. “Dov’ero prima di essere in grado di chiedere dove fossi prima di essere quello che sono?”. Ci fermiamo qui, le risposte a tutte queste domande le lasciamo ai libri di questo nuovo anno del gruppo lettura.

Gli incontri avvengono nei giovedì indicati alle 21.00 presso la biblioteca in piazza Manzoni, 19 a Nerviano

4 OTTOBRE- Richard Ford, " Tra loro" Un intimo ritratto della vita americana della metà del Ventesimo secolo, una celebrazione dell’amore famigliare attraverso le vicende di una strana coppia  nel profondo Sud degli Stati Uniti.

8 NOVEMBRE- Beppe Fenoglio, " Un Fenoglio alla prima guerra mondiale " Nei racconti che compongono questo volume, rinvenuti tra le carte di Fenoglio dopo la sua morte e rimasti a lungo inediti, scene e personaggi delle Langhe sono colti con la vena del cronista disincantato ma partecipe del mondo di casa, tra asprezze e generosità, miserie e grandezze. Le storie di famiglia, i matrimoni, l'ossessione per la "roba", le beghe e le risse lievitano ben presto, fino ad assumere le dimensioni di una ruvida epica paesana.

6 DICEMBRE- Philip Roth, "Patrimonio: una storia vera"È una storia vera. Protagonista è Hermann Roth, il padre di Philip. Hermann è un vedovo di ottantasei anni, conosciuto un tempo per il suo genio, la sua forza e il suo fascino, ora lotta contro un tumore al cervello e Philip lo accompagna in ogni momento di questa enorme esperienza.

10 GENNAIO- Boris Pahor, "Necropoli"Campo di concentramento di Natzweiler-Struhof sui Vosgi. L'uomo che vi arriva, una domenica pomeriggio insieme a un gruppo di turisti, non è un visitatore qualsiasi: è un ex deportato che a distanza di anni è voluto tornare nei luoghi dove era stato internato...

7 FEBBRAIO- Anne Fine, "Villa Ventosa"Villa Ventosa è una casa di campagna circondata da un incantevole parco che viene sistematicamente devastato dalla furia della padrona di casa, l'eccentrica Lilith Collett, che nella sua vita ha detestato ogni istante in cui ha dovuto essere madre. Ma per i suoi quattro figli viene il momento della rivolta.

7 MARZO- Kader Abdolah, "Un pappagallo volò sull'Ijssel" Lungo le placide sponde del fiume IJssel, quattro paesini dell'Olanda profonda si ritrovano ad accogliere un gruppo di rifugiati, sono i primi stranieri ad arrivare negli anni '80 in questi centri di rigorosa tradizione protestante, incontrando la spontanea solidarietà dei locali. Le nuove ondate di profughi e populismi, l'11 settembre e l'omicidio di Theo van Gogh rompono i loro precari equilibri. Kader Abdolah racconta l'Olanda della proverbiale tolleranza che degenera in contrapposti radicalismi. e affida al pappagallo di una vecchia guaritrice olandese il ruolo di testimone delle umane vicende e mediatore.

4 APRILE- Georges Simenon, "Il viaggiatore del giorno dei morti"Con un cappotto troppo lungo e un berretto di pelliccia sulla testa, il volto pallido e febbrile, un giovane sconosciuto sbarca un grigio mattino a La Rochelle da un cargo. Scoprirà di essere l'erede del vasto patrimonio dello zio, un uomo a lui ignoto, che è vissuto in una feroce solitudine. E scoprirà anche che suo zio teneva in pugno tutti i ricchi notabili del luogo, riuniti in un sinistro sindacato. Comincia così una partita mortale tra il giovane straniero e i vari potenti del luogo.

2 MAGGIO- Elizabeth Kelly, "Chiedi scusa! Chiedi scusa! "Una grande casa tra le dune di Martha's Vineyard, il rifugio ideale per le vacanze estive della upper class del New England. Ma in questa casa non si tengono party sontuosi, né si scambiano ovattate confidenze: si organizzano semmai meeting di finanziamento delle più disparate iniziative insurrezionali e si combattono schermaglie degne di un pub all'ora di chiusura.

6 GIUGNO- Vedi presentazione…